Vento da Nord

Vento da Nord

26,00 IVA inclusa

Disponibilità: no
Codice prodotto ISBN 978-88-908576-0-7
Categoria Libri
Disponibilità no

Segnala ad un amico

Altre domande ?

 Più di 3500 copie vendute - Attualmente esaurito

 

Anteprima 18 pagine


XXXI PREMIO GAMBRINUS “GIUSEPPE MAZZOTTI” 
Sezione “Montagna: cultura e civiltà” segnala il volume "VENTO DA NORD"
Edizioni Dolomiti, di Alfredo Paluselli, con la seguente motivazione: 
"Finalmente un libro dedicato all’ormai leggendario Alfredo Paluselli, precursore nel secolo scorso dello sci sulle Dolomiti, artista nella scultura e nel disegno, e soprattutto uomo perdutamente innamorato della montagna. In particolare quella del Passo Rolle, che l’ha voluto lassù per quasi 35 anni della sua vita, gli ultimi, aiutandolo con la bellezza e il fascino del suo ambiente a superare la solitudine di lunghissimi e ostili inverni bianchi."



 

In un piccolo paese del Trentino, nasce, nel 1900, Alfredo Paluselli. Trascorsa l’infanzia tra Svizzera e Germania torna in Italia ma se ne va presto in America imbarcandosi clandestino su una vecchia nave. 

Tra mille difficoltà approda negli Stati Uniti dove migliora le spiccate doti artistiche, lavora e si avvia all’atletica sportiva. Torna per breve tempo in Svizzera dove apprende le nuove tecniche sciistiche nate nel frattempo.

Forte della conoscenza di quattro lingue fa il traduttore a Milano ma ritorna presto nella sua amata Val di Fiemme dove importa gli sport appresi in America fondando una squadra di atletica. Inizia poi ad arrampicare intraprendendo un lungo dialogo con le rocce delle Dolomiti. Svolge la professione di guida alpina in Val di Fassa e appena può disegna, scolpisce e scrive. Diventa maestro di sci nel 1934, tra i primi in Italia.

Attratto dagli ampi panorami di Passo Rolle costruisce lì Capanna Cervino: rustico e panoramico rifugio poco a monte del valico. Qui fonda la prima scuola di sci delle Dolomiti. Conquista poi nuove importanti vie alpinistiche, inaugura piste, impianti e servizi sciistici innovativi e compie mille altre imprese tra genio e follia che lo rendono una leggenda ancor da vivo.  

La sua insaziabile fame di ricerca lo conduce infine alla creazione della sua opera più importante: Baita Segantini. Crea anche un piccolo lago di fronte ad essa in modo che la bellezza delle rocce e della sua amata Baita possano lì riflettersi, ma tutto questo non prima di aver tracciato con le sue stesse mani la strada per arrivare fino a là. 

A Baita Segantini vive in solitudine per trentacinque anni continuando il suo personale dialogo con le rocce, l’arte, la poesia e l’infinito. Trascorre inverni infiniti tra enormi difficoltà ma sempre avulso da ogni  legge e lontano da qualsiasi automatismo. 

Il monumento in bronzo nei pressi di Baita Segantini perennemente lo ricorda e accompagna nella vista del Cimon della Pala chi ancora crede nei suoi stessi ideali.




- La foto di copertina rappresenta Alfredo Paluselli a Baita Segantini (fine anni '60). Foto di Lallo Gadenz.

  
 

  • 180 PAGINE IN CARTA DI ALTA QUALITA'
  • CENTINAIA TRA FOTOGRAFIE INEDITE, RITRATTI, POESIE E TESTIMONIANZE
  • UN'AVVINCENTE BIOGRAFIA SCRITTA DAL NIPOTE OMONIMO
  • COPERTINA RIGIDA OPACA
  • FORMATO CHIUSO: 20x28cm
  • ISBN: 978-88-908576-0-7
  • EdizioniDolomiti.it


    Da questo libro è stato tratto lo spettacolo teatrale "Vento da Nord"
    Testo e Regia di Mario Vanzo
    Con l'interpretazione straordinaria di Mario Zucca

    CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUL MONOLOGO TEATRALE

 
 
Codice a barre Vento da Nord